giovedì 19 febbraio 2009

Cade la neve... sulla torta di mele


Nevica...
no! non qui a Torino!
è nevicato sulle cattedrali della Puglia e non solo nella mia regione natia, ma in quasi tutto il sud questo inverno, che ci lascia sempre più attoniti, ha regalato fiocchi bianchi leggeri a chi, magari, non li vedeva da tempo...

Ma non mi sono trasformata in un metereologo... è che mi fa stupire pensare che qui fa freddo ma c'è il sole che ci allieta, mentre giù dai miei genitori... la situazione è completamente diversa! E' che loro non ci sono abituati e così ... si raffreddano! Non è vero, papà?

Non che noi non siamo nelle stesse condizioni... tuttaltro! La serata delle Lasagne abbiamo scoperto che Chiara aveva un'otite + inizio di tonsillite da antibiotico! è che mia figlia non si lamenta! deve avere una soglia del dolore piuttosto alta xchè quando la "dottoressa Michela" l'ha visitata mi ha chiesto: ma mangia? Si perchè in quelle condizioni un adulto non riuscirebbe a mettere in bocca cibo...
Beh.. ci credete che proprio quella sera la "malata" si è pappata una bella porzione di lasagne e poi carote, bietole e frutta? per non parlare di grissini e pane HOME MADE...

Allora IO come faccio a CAPIRE quando sta male???

Ma le coccole di cibo non devono mancare a casa nostra... sono importanti come le medicine...
e così

coccoliamo il nonno a distanza e la figlia da vicino con questa bellissima (grazie al mitico stampo offertoci dalla SILIKOMART) TORTA DI MELE!

Ingredienti
250g di farina 00 x dolci
80g di fecola di patate
130g di miele
4 mele golden
100g di burro
3 uova
1 bustina di lievito x dolci con vanillina
mezzo bicchiere di latte
sale un pizzico

Ho separato le uova, montato i bianchi a neve ferma aggiungendo un pizzico di sale.
I rossi li ho montati con il miele ed il burro fuso, a poco a poco ho aggiunto la farina e la fecola setacciate. A parte ho tagliato le mele a tocchettini e le ho messe da parte.
In ultimo ho sciolto il lievito nel latte e l'ho aggiunto al composto. Aggiunte le mele ho mescolato piano piano e continuato a mescolare anche quando ho aggiunto i bianchi montati, ma non troppo, mi raccomando!

Ho versato il tutto nello stampo CHE NON NECESSITA DI NULLA, nè burro, nè farina...

Cotto in forno già caldo a 180°, statico, per 50 minuti.

Servire dopo aver spruzzato di neve (zucchero a velo) e mangiare tiepida.

13 commenti:

  1. Davvero monumentale! auguri a Chiara, e che ci vuoi fare? i bambini sono così... dovevi vedere il mio piccolo l'altro giorno con quasi 39 di febbre, saltava per casa come un grillo!

    RispondiElimina
  2. Ciao tesora un abbraccione a te e tanti tanti auguri a Chiara ,grazie!!!!

    RispondiElimina
  3. Qui la neve non è arrivata..si è fermata sotto Bari, ma il vento gelido e temperature a 0° si..a "Salentu lu sule, lu mare e lu ientu" si è aggiunto "lu friddu"..
    Un bacione a Chiara..buona guarigione!!
    Ciao tesora..

    RispondiElimina
  4. Eh eh eh, la buonisima cucina della mamma va giù che è un piacere anche nella gola infuocata! Ma che spettacolo Annina 'ste cattedrali...son cosí belle che ti perdono perfino di averci messo la mela!!! ;-)))
    Mille baci, buon weekend.

    RispondiElimina
  5. Che bello questo stampo, proprio particolare e di grande effetto.
    Un bacione ... anche qui nevica ancora.
    Alex

    RispondiElimina
  6. Ma che stampo favoloso! Ottima anche la ricettina. Buona serata Laura

    RispondiElimina
  7. ciao Annina,è bellissimo lo stampo!!! la ricetta pure..bacini a Chiara...Tittina

    RispondiElimina
  8. ottima l'idea di zuccherare con il miele la torta. una bella alternativa naturale al posto dello zucchero raffinato.brava. buon weekend!

    RispondiElimina
  9. Ma se alla mmlatina prepari di queste bontà ci credo che mangia tutto! A parte questo, secondo me i bambini sono molto più resistenti di noi adulti!

    Un in bocca al lupo a nonno e nipotina! (anche io ho i miei nella fredda Puglia..eh eh!!)

    RispondiElimina
  10. L'Italia è girata sottosopra!!!!
    La mancanza di appettito è invece l'unico campanello d'allarme che mi da Lorenzo quando sta poco bene, perchè per il resto è sempre il solito grillo-salterino!
    Un abbraccio malaticcie!

    RispondiElimina
  11. Ihihih... bella la neve ma soprattutto la torta!!!

    Se ti va passa da me che sto promuovendo una raccolta di ricette cromaticamente gialle e mi farebbe piacere averti tra i partecipanti!

    A presto
    Gialla

    RispondiElimina
  12. Annina si sarà sciolta ormai la neve!!!???
    Dai! Ti aspettiamo! In forma per le tue ricette e i tuoi racconti!
    Baci!

    RispondiElimina
  13. Bello stampo,preparazione perfetta.....uno spettacolo!!!!

    RispondiElimina