lunedì 20 novembre 2006

L'ho trovata!

Premetto che forse era più facile di quanto immaginassi, ma era da tempo che cercavo questa ricetta... ho mangiato per la prima volta la Tartiflette a Briançon in Francia in compagnia di mio marito (all'epoca... mio prode cavaliere) e la mia cara amica veneta, testimone delle mie nozze, con il suo attuale maritino (anche lui all'epoca suo prode cavaliere... )

Il tempo passa cara Barbara, vero?

Spesso si associa ad un piatto tutto quello che si vive e si sente... nel momento in cui il tuo palato si sposa con quei sapori... e si desidera ardentemente di riprovare le stesse sensazioni una volta che si riprova ad assaggiar la stessa pietanza...
Io non escludo che queste sensazioni non ritornino... ci proverò riproponendo al mio cavaliere questa ricetta...
e scusate il contorsionismo verbale... ma oggi sono veramente stanchina....
(della serie: iniziamo bene la settimana!)

TARTIFLETTE
Ingredienti:
500 g di patate a pasta soda
150 g di pancetta a cubetti
1 formaggio piemontese tipo reblochon o da raclette
2 cipolle
2 cucchiai di burro
Mezza tazzina da caffè di vino bianco
Sale, Pepe

Lessate le patate, sbucciatele e tagliatele a fettine.
Affettate le cipolle a lamelle. In una padella capiente, fate sciogliere 2 cucchiai di burro e rosolate le patate con la pancetta e le cipolle. Salate e pepate.
Fate dorare per circa 15 min.
A fine cottura aggiungete il vino bianco e lasciate cuocere per altri 5 min. Versate il tutto in una pirofila da forno e ricoprite di fettine di reblochon che avrete precedentemente privato della crosta.
Infornate a 200°C per 15 min.
Servite caldo con un contorno di insalata verde.


11 commenti:

  1. Mamma che buona! Sarà èerchè sono le 20 e 30 e devo ancora cenare, ma in quella pirofila mi ci annegherei!!!

    RispondiElimina
  2. Toccherà provarle, chissà che provvedano loro a trovare un prode cavaliere ;-)

    Deliziosa ricetta, anche dal nome buffo e tenero.
    Grazie per l'affetto e la presenza che hai mostrato in questo percorso difficile che mi sono trovata ad affrontare.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Che bella questa teglia di patate...
    Ciao.

    RispondiElimina
  4. Proprio buona questa tartiflette!
    ne vorrei un bel pezzettino!

    RispondiElimina
  5. Hai proprio ragione cuochetta.. ci sono piatti che rimangono nella memoria... e la tua tartiflette mi ricorda il mio soggiorno in francia: io ADORAVO questo piatto...

    RispondiElimina
  6. @Graziella: leggere di queste prelibatezze ad ora di cena è veramente pericoloso... attenta! ;-)
    @Acilia i prodi cavalieri si prendono per la gola, si sa! Buona ricerca!
    @Orchidea, Saffron e Afrodita... bella la teglia e ottimo il contenuto!

    alla prossima ricetta!

    RispondiElimina
  7. Una teglia davvero golosa...certamente da proporre ai
    miei commensali

    RispondiElimina
  8. mmmm favolosa questa teglia di patate, sono sicura che mio marito se ne innamorerebbe, lui ama le patate e la francia. Io più la seconda che la prima, ma sono sono mie fisime :) La proverò sicuro Ciao:)

    RispondiElimina
  9. Ha un aspetto davvero appetitoso, credo che la proverò una di queste sere, con questo freddo mi sembra proprio l'ideale! :-P

    RispondiElimina
  10. WOW... che successone la mia tartiflette... la foto in questo post non è la mia, la mia la trovate nel succesivo post! E vi assicuro che è stata buonissima, anche se avrei usato la pancetta a cubetti fatta da me e non quella che avevo in casa in vaschetta!

    ^__^

    RispondiElimina
  11. buona¨!!
    La devo proprio fare la tartiflette, ho il formaggio, patate.....mi manca solo la pancetta!

    RispondiElimina